Salute

Alleviare il dolore con il Kinesio Taping

Sempre più persone sono incuriosite dal Kinesio taping, un sistema terapeutico che riscuote sempre più successo e credibilità nella medicina sportiva, in traumatologia e ortopedia.

In realtà il Kinesio taping è anche un sistema preventivo e riabilitativo che non va però confuso con i bendaggi e le fasciature colorate molto di moda in questo periodo.

Come già anticipato Kinesio taping è un complesso di trattamenti molto particolari ed efficaci che trovano sempre più apprezzamenti da parte dei pazienti e degli operatori del settore.

E’ bene precisare fin da subito che questo è un trattamento che non si addice all’improvvisazione e al “fai da te”, servono mani esperte.

Che cosa è e come funziona?

Innanzitutto iniziamo facendo chiarezza sui termini: Kinesio Taping è un termine che associa la parola “taping”, che in questo caso va interpretata come “bendaggio” o “fasciatura”, alla parola “Kinesio” che fa riferimento alla parola “Kinesi”, la cui etimologia deriva dal greco e significa in sostanza “movimento” che può essere passivo o attivo.

Si tratta dell’applicazione di bende adesive o particolari fasce che andranno ad esercitare trazione e trasferiranno così forza direttamente sulla pelle.

In questo modo andranno ad alleviare il carico fisiologico su quelle parti del corpo che creavano problemi. In sostanza si tratta di un modo per trasferire i carichi da un punto sotto stress, ad un altro più in grado di sopportare il carico.

Le strisce e l’adesivo

I bendaggi vengono eseguiti con strisce elastiche speciali che infatti, ad un certo allungamento, dimostrano proprietà anelastiche. Queste bende sono rivestite in un lato da adesivo.

La benda in realtà non toccherà mai direttamente la pelle poiché su essa sarà disposto un adesivo che servirà da base per la fasciatura. L’applicazione dell’adesivo e della striscia necessita di molta cura.

Una pratica sofisticata

Chi pensa che questa pratica si possa ridurre ad applicare adesivi e bende, si sbaglia di grosso! Non è un trattamento da prendere alla leggera seppure il procedimento finale possa sembrare semplice.

E’ necessaria una grande conoscenza da parte dell’operatore che dovrà prima stilare una diagnosi accurata. Applicazioni non corrette, con diagnosi errate, potrebbero portare a tutta una serie di problematiche:

  • Perdita prematura dell’effetto stabilizzante
  • Sindrome compartimentale
  • Irritazione cutanea

Quando invece il Kinesio Taping è realizzato in maniera professionale, con una corretta diagnosi preventiva, si è in grado di andare a supportare adeguatamente l’apparato legamentoso capsulare di un’articolazione, ad esempio.

Ma può essere utilizzato con grande successo per andare a scaricare tendini e muscoli, per stabilizzare fratture o ferite, per migliorare la propriocezione, alleviare le contratture, strappi, stiramenti… e per tante altre problematiche.

Rimedio naturale

Il Kinesio Taping è un trattamento che si fonda su un principio non farmacologico per alleviare dolori, infiammazioni… Non va dunque ad agire direttamente sulla problematica ma aiuta il corpo ad auto-guarirsi. Richiederà quindi più tempo e la sospensione, o per lo meno la riduzione, delle attività della parte interessata.

In alcuni casi, un medico potrebbe valutare necessario associare al Kinesio taping anche un supporto farmacologico o altri trattamenti gestiti da un fisioterapista: tecarterapia, massaggi, magnetoterapia, onde d’urto, ultrasuoni, laser, applicazione di impacchi caldi o freddi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO da soli 39 €SCOPRI DI PIU'