Cura del corpo

Capelli grassi: come sconfiggerli

Capelli unti a distanza di un giorno, una vera seccatura che ci fa sentire sciatte e disordinate. Di solito possono essere dovuti a motivi genetici o ormonali; vari sono però i rimedi per contrastare e evitare i capelli grassi rivolgendosi ai giusti alleati, da quelli più naturali a quelli cosmetici come un buono shampoo per capelli grassi, magari aiutato da una buona maschera e da prodotti affini. I capelli sembrano sporchi e la tentazione di lavarli in ogni momento c’è, ma questo potrebbe essere un problema! Continua a leggere l’articolo per scoprire qualche trucco su come lavare i capelli grassi e come sconfiggerli in maniera (quasi) definitiva.

Rimedi per contrastare i capelli grassi

Il principale responsabile di quell’effetto “unto” dei capelli grassi è l’eccessiva produzione di sebo, importante per la protezione del cuoio capelluto ma, in quantità abbondanti, può essere un nemico da combattere per la cura delle nostre chiome, responsabile di quell’indesiderato “effetto unto”. Sembra poi che le ghiandole sebacee lavorino soprattutto in notturna, un problema per chi è abituato a lavare i capelli di sera che diventano più suscettibili alla produzione di sebo.

Uno storico ed efficace trattamento anti-sebo è la millenaria argilla saponifera, conosciuta anche come ghassul, direttamente dal Marocco, un prodotto straordinario che deterge il cuoio capelluto senza seccarlo. Inoltre, l’argilla oggi è alla base di molti prodotti usati come rimedi per i capelli grassi come shampoo, maschere per capelli e scrub per impacchi: oltre a ridurre il sebo contribuisce a eliminare le cellule morte e le tossine e a rigenerare il cuoio capelluto. Altri prodotti utili possono essere anche alcuni tipi di oli essenziali, da aggiungere allo shampoo; gli olii non sono proprio adatti per tipi di capelli grassi salvo eccezioni sostanziose come il tea tree: diluito o massaggiato direttamente sulla cute, è ottimo per contrastare l’oleosità e la forfora, regola anche la produzione di sebo.

È bene ricordare che ogni cute reagisce in maniera diversa ai prodotti, perciò è importante provarli senza esagerare per trovare quello adatto alla nostra; inoltre può essere d’aiuto consultare uno specialista.

Se proprio non puoi evitare di lavare i capelli grassi spesso, ti puoi sempre rivolgere ad un low shampoo, una crema lavante senza solfati che negli ultimi anni ha spopolato nel mercato dell’hair care e che deterge il capello senza stressarlo. In generale, per chi ha il problema dei capelli grassi i prodotti con i solfati sono da evitare come la peste! Come shampoo sarebbe meglio utilizzare tipologie delicate composti da elementi in grado di contrastare i capelli grassi come la rucola o l’ortica. Ricordiamo anche di non spazzolare eccessivamente e con frequenza i capelli per evitare di stimolare ancora di più le ghiandole sebacee.

Un’alternativa ai frequenti lavaggi può essere lo shampoo secco, facilmente disponibili in commercio, per mantenere i capelli puliti senza stimolare le ghiandole sebacee con continui lavaggi. Un altro rimedio pratico ed estemporaneo può essere anche il borotalco, per contrastare l’effetto unto; una soluzione più economica dello shampoo secco ma adatta per una serata, perché potrebbe far sembrare i capelli più puliti ma anche opachi e spenti, soprattutto le tonalità scure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO da soli 39 €SCOPRI DI PIU'