Cura del corpo

Quando la chirurgia plastica è la soluzione corretta?

Sempre più spesso gli italiani ricorrono alla chirurgia plastica, anche per cercare soluzione a problemi meramente estetici.

È importante ricordare che un difetto fisico, anche se di lieve entità, può causare una vera e propria sofferenza psichica a chi ne è affetto. Per altro oggi sono possibili interventi molto meno invasivi rispetto ad un tempo, non solo per le problematiche estetiche più complesse, ma anche per la riduzione di semplici inestetismi.

Prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica è comunque necessario sottoporsi alla visita di un esperto, che sarà in grado di suggerire al singolo paziente i passi da intraprendere.

Quando rivolgersi al chirurgo plastico

Il soggetto che soffre per un difetto fisico dovrebbe sempre rivolgersi al chirurgo estetico. Questo perché lo specialista sarà in grado non solo di consigliare per il meglio il soggetto, ma anche di valutare l’entità del problema, non solo da mero punto di vista estetico, ma anche dal punto di vista psicologico.

Spesso questi specialisti, come il chirurgo plastico Antonio Ottaviani, incontrano pazienti con problematiche minime, che per taluni potrebbero apparire sopportabili. La sensibilità del singolo però varia da persona a persona e non tutti sono in grado di affrontare nel medesimo modo l’invecchiamento che appare con le prime rughe sul viso, la cicatrice risultante da un brutto incidente o le adiposità localizzate.

Non esiste una problematica estetica per cui non è consigliabile recarsi dal chirurgo plastico; sarà questo professionista a valutare la situazione e a consigliare per il meglio il proprio paziente.

Quando si esegue l’intervento

In seguito a una prima visita il chirurgo plastico è già in grado di valutare se un intervento di chirurgia estetica sia possibile e consigliabile. Il professionista deve valutare l’effettiva sussistenza di un difetto estetico cui porre rimedio; oltre a questo deve essere in grado di considerare anche il grado di sofferenza psichica che tale difetto porta a chi ne soffre.

In seguito deve poter valutare se effettivamente può porre rimedio a tale difetto e con quali modalità. In alcuni casi l’intervento estetico non è possibile, oppure la chirurgia può lasciare il passo alla medicina.

Ove il chirurgo valuti che il difetto estetico sia effettivamente presente e porti a sofferenza fisica o psichica il paziente, dove è possibile porre rimedio allo stesso, fornisce un’indicazione terapeutica specifica per il singolo soggetto.

Gli interventi estetici più richiesti in Italia

Oggi le cliniche estetiche sono in grado di offrire diverse tipologie di interventi. In molti casi si tratta di interventi in day hospital: il soggetto accede alla struttura al mattino e può uscire già nelle ore serali, o al massimo il giorno successivo.

Nel nostro Paese sono vari coloro che si sottopongono a questo tipo di interventi, dei quali possiamo stilare una sorta di classifica. La rinoplastica è l’intervento più richiesto, spesso anche dai genitori per i propri figli; al secondo posto troviamo la mastoplastica, solitamente additiva: si aumenta la dimensione del seno.

Particolarmente richiesta è poi la blefaroplastica, si tratta di un intervento che consente di ridurre la pelle delle palpebre, rendendola più tonica e giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PERDI PESO da soli 39 €SCOPRI DI PIU'